Formula Uno, raggiunta la storica quota di 1000 GP. Stampa
Scritto da Administrator   
Martedì 16 Aprile 2019 00:00

Formula Uno, raggiunta la storica quota di 1000 GP.

E’ storia per il mondo della Formula Uno: con il Gran Premio della Cina di Domenica 14 Aprile 2019 si è giunti a 1000 GP.

f1 alfa romeo

Tutto ebbe inizio il 13 Maggio del 1950, quando la FIA, in risposta al Campionato Mondiale di Motociclismo, decise di organizzare il primo Campionato del Mondo Piloti. A contendersi lo scettro di questo primo campionato furono tre scuderie (Alfa RomeoMaseratiFerrari); squadre che hanno fatto e scritto la storia, nel corso degli anni, di questa disciplina. L'Alfa Romeo dominò la concorrenza di questa prima stagione, vincendo tutte le gare di quel campionato con l'"Alfetta" 158costruita prima della guerra da Enzo Ferrari; a fregiarsi del primo titolo di Campione del Mondo Piloti fu Nino Farina, ma il dominio dell’Alfa Romeo continuò, dove, nell’anno successivo, bissò il successo, riconfermandosi  come scuderia campione, questa volta però con il monumentale Juan Manuel Fangio, alla guida dell’”Alfa Romeo 159”.

Dal 13 Maggio 1950 ci spostiamo al 14 Aprile 2019, i tempi sono cambiati, ci sono più scuderie, più Gran Premi, e a dominare, come un tempo, non è più l’Alfa Romeo (prima Sauber F1 Team e adesso chiamata Alfa Romeo Racing). Dopo aver ottenuto, nel Campionato del 2018, dei buoni risultati, classificandosi ottava, con 48 punti, 39 dei quali ottenuti da Charles Leclerc, arrivato al 13º posto della classifica piloti, la scuderia decide di attuare un rinnovamento della line-up dei piloti, con il ritorno di Kimi Raikkonen(alla Sauberper 2 anni) e la promozione a pilota titolare di Antonio Giovinazzi. Con la stagione 2019 si fa maggiore la presenza del marchio Alfa Romeo in seno alla Sauber: la casa italiana diventa a tutti gli effetti title namedel team svizzero, che cambia ufficialmente denominazione in Alfa Romeo Racing.

f1 alfa romeo 1000 gp

“Quest’anno le squadre di metà classifica si sono avvicinate, lo spettacolo se ne gioverà.”, queste le parole dell’attuale campione del Mondo di F1, Lewis Hamilton, con le quali presenta l’effettivo progresso delle scuderie di metà classifica (Renault,Force India e ovviamente Alfa Romeo Racing). Dichiarazione prontamente confermata, soprattutto in casa Alfa Romeo, viste le importanti prestazioni del finlandese, che, all’età di quasi 40 anni, si conferma ancora un pilota dal grande spessore. Su tre GP finora disputati, “The Iceman”, ha fatto filotto pieno, andando sempre a punti, anche se nell’ultimo GP è giunto solo al 9° posto. Che fosse una gara difficile però si era capito già dalle qualifiche, più tribolate del solito, ma il finlandese lotta come un leone, tiene un ritmo sempre elevato per il mezzo a disposizione e porta a casa un altro bel risultato, il che non è poi così scontato, visto che si sta parlando di un pilota (vincitore del Campionato Mondiale di F1 del2007proprio con la Ferrari) che, la critica ha reputato, dalla conclusione del rapporto con la Ferrari, come un pilota finito, ma che invece ha ancora molto da dare a questo sport (e i risultati ottenuti in questa prima parte di stagione lo confermano) venendo tuttora osannato da moltissimi tifosi.

(Gianluca Vitale)

Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Maggio 2019 19:43