gadget del Sicily Alfa Club

Facebook Fan Sicily Alfa Club



Facebook Sicily Alfa Club



banner pubblicità

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!


STATUTO del "Sicily Alfa Club"

 

 

ART. 1 - DENOMINAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE E DURATA

Viene costituita una Associazione senza scopo di lucro denominata "Sicily Alfa Club", in forma abbreviata S.A.C., apolitica, apartitica. L'Associazione ha sede in Via dell’orsa Minore, 61 Palermo. L’Associazione può riunirsi anche in luoghi diversi dalla sede legale in quanto il Consiglio Direttivo può istituire sedi secondarie. Il Consiglio Direttivo può modificare la sede legale senza necessità di integrazione del presente atto. La durata dell’associazione è illimitata. L'anno sociale decorre dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno

ART. 2 – SCOPO ED ATTIVITA’

Il Sicily Alfa Club ha per scopo quello di riunire i possessori o gli appassionati Siciliani e non, di autovetture del marchio Alfa Romeo, con l’obiettivo di promuovere la diffusione, la conoscenza e la conservazione del marchio che contraddistingue la vettura, e tutto ciò ad essa connesso. L’Associazione potrà organizzare attività ricreative, incontri, raduni, meeting nella logica del rispetto reciproco e nel rispetto della Legge Italiana. L’Associazione potrà altresì organizzare mostre – scambio, corsi di guida, incontri, seminari, dibattiti sulla sicurezza stradale e comportamento in caso di pericolo, operare in modo da incrementare i rapporti con altri club ed associazioni aventi scopi analoghi. L'Associazione potrà concludere abbinamenti, senza scopo di lucro, con persone, enti o società, accettando di dare pubblicità ai prodotti e/o ai servizi degli abbinati ricevendo in donazione agevolazioni o prestazioni adeguate in denaro o cose, attivare rapporti e sottoscrivere convenzioni con enti pubblici o privati, o con aziende e società. Potrà inoltre affiliarsi ad analoghe Associazioni e/o Enti Nazionali od Estere, potrà creare siti Internet, giornali, riviste e libri al fine di aggiornare e potenziare l'informazione ai Soci; Tutto ciò in armonia con le linee di sviluppo del S.A.C.

ART. 3 - PATRIMONIO DELL’ASSOCIAZIONE

Il patrimonio dell'Associazione è costituito dalle quote associative annuali versate dai Soci; da donazioni, elargizioni, lasciti e contributi di persone, Società, Enti pubblici e privati; dai proventi della vendita di gadget o iniziative attuate o promosse dall'Associazione; Contributi annuali dei soci, ordinari e straordinari; Versamenti volontari dei soci; Contributi provenienti da enti o altri soggetti privati. I versamenti a qualunque titolo effettuati dai Soci deceduti, receduti o esclusi non saranno rimborsati. Il fondo comune è amministrato dal Consiglio Direttivo, il quale ogni anno rende pubblico il bilancio consuntivo. Le risorse residue verranno utilizzate per la gestione delle spese del Club e/o per l'erogazione di gadget verso i soci.

ART. 4 - ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Gli organi del S.A.C. sono l’assemblea dei soci e il Consiglio Direttivo. Si possono costituire alcuni comitati di durata e competenza delineate dal Consiglio Direttivo. Tutte le cariche non sono retribuite ma potranno tuttavia dare luogo a rimborso spese su delibera del Consiglio Direttivo.

ART. 5 - L’ASSEMBLEA DEI SOCI

L’Assemblea dei Soci è costituita dai soci del club, viene indetta in sessione ordinaria una volta all’anno, su delibera del Consiglio Direttivo o in sessione straordinaria su richiesta della maggioranza dei voti spettanti a tutti i Soci effettivi o su richiesta del Consiglio Direttivo. Hanno diritto di partecipare all’Assemblea sia ordinaria che straordinaria tutti i soci in regola con il versamento delle quote annuali. L'Assemblea è regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza, di persona o per delega, di almeno la metà più uno dei soci effettivi; tuttavia, trascorsa un'ora da quella fissata nella convocazione, l'Assemblea s'intende validamente costituita in seconda convocazione qualunque sia il numero dei Soci effettivi presenti o rappresentati. Il Consiglio Direttivo può pubblicizzare l’Assemblea nelle forme che ritiene più opportune, effettuarla in occasione di raduni, o altri incontri, è ammessa la convocazione con qualsiasi mezzo e lo svolgimento anche tramite mezzi telematici. Le deleghe possono essere conferite mediante lettera scritta ad altro Socio, ogni Socio può rappresentare un (1) associato, mediante delega. Le deliberazioni dell'Assemblea si assumono a maggioranza dei voti spettanti ai Soci Effettivi intervenuti o rappresentati; in caso di parità prevarrà il voto del Presidente dell'Assemblea. l'Assemblea sarà presieduta dal Presidente del Club, o in sua assenza dal Vice-Presidente, in mancanza pure di questi, da un membro del Consiglio Direttivo o altra persona da questi delegata. Le modalità di votazione saranno fissate dal Presidente. L'Assemblea delibera la nomina di due membri Consiglieri del Consiglio Direttivo; i membri dei comitati; l’approvazione del bilancio e dei preventivi di spesa; delibera sulle questioni che il Direttivo sottoporrà.

ART. 6 - IL CONSIGLIO DIRETTIVO

L’Associazione ha nel Consiglio Direttivo il suo organo sovrano al quale appartengono i Soci Fondatori. Il Consiglio Direttivo cura l’amministrazione ordinaria e straordinaria. E’ composto da un minimo di 3 (tre) ad un massimo di 6 (sei). Le sue deliberazioni verranno adottate a maggioranza; in caso di parità, prevarrà il voto del Presidente a valore doppio. Per garantire il corretto funzionamento verranno dichiarati decaduti, i Consiglieri che risultino assenti ingiustificati a 3 (tre) riunioni consecutive. Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta che il Presidente lo ritenga necessario o lo richiedano almeno due membri del consiglio. Non è ammessa la delega. Il Consiglio Direttivo si riterrà validamente costituito con la presenza della maggioranza dei membri. E’ ammessa la convocazione con qualsiasi mezzo e lo svolgimento anche tramite mezzi telematici. Il Consiglio Direttivo ha il compito di deliberare sulle domande di ammissione dei soci; Redigere il rendiconto annuale; Fissare le date delle assemblee ordinarie dei Soci e convocare l’assemblea straordinaria; Attuare le finalità previste dall’Art. 2; Nominare, altre figure, conferendo loro mandati e poteri di volta in volta specifici; Far rispettare le norme ed i regolamenti e adottare verso i soci i provvedimenti che si rendessero necessari; Fissare l’ammontare delle quote associative annue e degli eventuali altri contributi particolari, Deliberare sulla emissione e validità di tessere ai soci onorari, simpatizzanti e sponsorizzanti; Fissare gli altri eventuali aspetti tariffari e compensi. Il Consiglio Direttivo è composto dai Soci fondatori come indicati nell’Atto Costitutivo e da due Consiglieri che verranno eletti dall’assemblea dei soci e che durano in carica un anno. Il Consiglio Direttivo nomina annualmente le cariche di Presidente, Vicepresidente, Segretario e Tesoriere, che dovranno essere scelte tra i Soci Fondatori, o nel caso ciò non fosse possibile tra i soci ordinari.. Possono far parte del Consiglio Direttivo solo i Soci Ordinari in regola con le quote associative. In caso di assenza del Presidente e del Vice-Presidente, le funzioni saranno assunte dagli altri Soci Fondatori o dal Consigliere più anziano d'età. Nel caso in cui uno o più Consiglieri dovessero rinunciare alla carica, il Consiglio Direttivo nominerà i sostituti in attesa della scadenza della carica del Consigliere dimissionario.

ART. 7 – IL PRESIDENTE

Il Presidente, dirige l’associazione e ne è il legale rappresentante, può conferire al Vice Presidente il potere di firma e può delegare i suoi compiti ad uno o più Consiglieri. Il Presidente deve far parte dei Soci Fondatori, in caso di dimissioni il Consiglio Direttivo nominerà il nuovo Presidente tra i Soci Fondatori, se ciò non fosse possibile il Direttivo proporrà all’Assemblea un lista di tre candidati tra i quali verrà eletto il nuovo Presidente.

ART. 8 – VICE PRESIDENTE

Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento, ed in quelle mansioni nelle quali venga delegato. Cura i rapporti con gli altri Club, e le pubbliche relazioni, riportandone notizia al Presidente.

ART. 9 – SEGRETARIO.

Il segretario è eletto dal Consiglio Direttivo e dà esecuzione alle deliberazioni del Consiglio Direttivo e redige i verbali alle riunioni.

ART. 10 – TESORIERE

Il Tesoriere è eletto dal Consiglio Direttivo e cura l’amministrazione dell’associazione, provvede agli incassi e pagamenti, alla tenuta dei libri sociali e contabili, esegue la gestione economica. In tutte queste attività può anche avvalersi di professionisti esterni.

ART. 11 – ALTRE CARICHE

Potranno aversi specifiche cariche “funzionali” conferibili e revocabili dal Consiglio Direttivo in qualsiasi momento.

ART. 12 - I SOCI

-- SOCI FONDATORI: sono i soci che con il loro impegno hanno promosso la costituzione del Club, hanno il diritto di eleggere nel proprio seno i membri del Consiglio Direttivo, gestire l'associazione organizzarla e finalizzarla allo scopo per cui è stata costituita.

-- SOCI ORDINARI: hanno diritto al voto nell'Assemblea, alla nomina dei membri Consiglieri del Consiglio Direttivo.

-- SOCI ONORARI: persone che si sono distinti per particolari doti umane o culturali e sono designati dal Consiglio Direttivo.

-- SOCI SIMPATIZZANTI: coloro che, non posseggono una vettura Alfa Romeo ma sono appassionati del Marchio

-- SOCI SPONSORIZZATORI: sono le persone fisiche o giuridiche che sottoscrivono una quota sociale stabilita annualmente dal Consiglio Direttivo. Non hanno diritto di voto e non possono far parte del Consiglio Direttivo.

ART. 13- ACQUISIZIONE E PERDITA DELLA QUALITÀ DI SOCIO

Per socio si intende una persona regolarmente iscritta, che sia in possesso di una vettura Alfa Romeo o appassionato del marchio, condividendo i principi di lealtà e correttezza, nel massimo rispetto delle istituzioni democratiche e della casa costruttrice Alfa Romeo. Può essere socio chiunque ne faccia richiesta e l'eventuale approvazione o rigetto, viene fornita insindacabilmente dal Consiglio Direttivo. La durata del socio è annuale e viene rinnovata con il pagamento della quota. La qualità di socio viene persa per recesso, decadenza o esclusione ed è intrasmissibile. Il socio può sempre recedere mediante comunicazione scritta al Consiglio. L'esclusione può avvenire con decorrenza immediata nei casi di morosità nel pagamento delle quote; svolgimento di attività in contrasto o concorrenza con quella dell'Associazione; comportamenti lesivi del decoro e dell'immagine dell'Associazione comprese condanne penali; non rispetto delle disposizioni statutarie, del Consiglio Direttivo o del regolamento del forum.

ART. 14 – QUOTA D’ISCRIZIONE

La quota associativa verrà fissata dal Consiglio Direttivo, entro il 30 Dicembre di ogni anno, per l’anno successivo, il Socio che non rinnova la quota annuale entro 30 giorni verrà escluso dall’associazione. La quota o i versamenti non potranno essere restituiti per nessun motivo; L’attività dell’Associazione comprende il periodo 01 Gennaio/ 31 Dicembre, fatto salvo il primo anno, che inizierà dalla data di costituzione dell’Associazione.

ART. 15 – SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

Lo scioglimento dell'Associazione, per qualsiasi causa, è deliberato all’unanimità dal Consiglio Direttivo, il quale destinerà il patrimonio sociale disponibile al momento dello scioglimento in beneficenza.

ART. 16 – MODIFICHE DELLO STATUTO

Di propria iniziativa il Consiglio Direttivo propone all’Assemblea eventuali modifiche allo Statuto. Per le modifiche è necessario che l’Assemblea stessa partecipi con lo stesso quorum previsto per l’Assemblea Ordinaria.

ART. 17 – FORUM, SITO INTERNET E SIMBOLO DELL’ASSOCIAZIONE

L’Associazione è dotata di un Forum e un sito http://www.sicilyalfaclub.org utilizzabili gratuitamente, previa registrazione, è gestito da due Amministratori e disciplinato da un Regolamento. Le comunicazioni sociali diffuse tramite Forum si presumono conosciute dai soci. Il simbolo sociale del Sicily Alfa Club è costituito dal logo a colori di seguito rappresentato: